fbpx

Tpiscine

Pompa di filtrazione per piscina

Pompa di filtrazione della piscina

Pompa di filtrazione per piscina

Pompa di filtrazione della piscina

Quando si parla di manutenzione e pulizia di una piscina, uno degli elementi fondamentali è sicuramente l’impianto di filtrazione, ossia la pompa della piscina.

La pompa è un elemento indispensabile per il filtraggio della piscina, spinge l’acqua nella vasca mantenendola in costante movimento, ossigenandola ne garantisce il ricambio e la filtrazione. Per scegliere quella più adatta bisogna valutare la tipologia di piscina che si possiede: interrata o fuoriterra. Inoltre, è necessario concentrarsi su altri due aspetti: dimensioni della piscina e consumi energetici.

Che cos’è e come funziona la pompa di filtrazione della piscina?

La pompa di filtrazione è l’elemento più importante della piscina, in quanto consente all’acqua di passare attraverso il circuito di filtrazione, in modo da mantenerla sempre pulita e di ottima qualità. La pompa della piscina funziona grazie a un motore interno che spinge l’acqua per la purificazione all’interno del filtro, restituendo acqua priva di sporco e detriti. Per fare questo in modo ottimale, sono essenziali una pompa di filtrazione e un filtro che devono essere compatibili tra loro. A tal proposito, consigliamo vivamente di prestare attenzione a questo aspetto prima di acquistare una pompa di filtrazione per piscina. Ricordiamoci che la portata della pompa non deve superare la capacità del filtro.

Pompa di filtrazione: come sceglierla?

La valutazione da fare prima di acquistare una pompa di filtrazione per piscina coinvolge principalmente due fattori:

  • Portata della pompa

  • Prevalenza

Quando si parla di portata si intende la capacità di una piscina di muovere un certo volume d’acqua. Mentre per prevalenza si intende la capacità della pompa di vincere gli ostacoli, quindi “prevalere” su di essi.

La portata è in mc/h, mentre la prevalenza è in metri/colonna d’acqua ed esprime principalmente la capacità della pompa di portare acqua al di sopra di una certa altezza.

Qualsiasi ostruzione nell’acqua è considerata “altezza”, quindi curve, giunti a T, componenti della piscina (come gli skimmer per piscine) e qualsiasi altra cosa che ostacoli il normale flusso dell’acqua sono considerati “altezza”.

Ora che hai le idee più chiare? Contattaci, siamo a tua disposizione.

Condividi sui social
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin